Barriera con encoder in acciaio zincato e verniciato con predisposizione per accessori

G4040E

Nuovo prodotto

Forme dal design innovativo per una sicurezza integrale: sono quelle dell'ultima nata della linea di barriere CAME GARD 4. Profili morbidi, spigoli arrotondati a contrastare l'effetto vela per una batteria che si integra in perfetta armonia con i diversi contesti d'installazione. Tantissimi i punti di forza, tutti nel segno dell'innovazione.

Maggiori dettagli

Dettagli

Gard 4: la barriera automatica che unisce design e sicurezza

Barriera automatica stradale per passaggi fino a 3,75 m. Profili morbidi, spigoli arrotondati per una soluzione che si integra perfettamente ai vari contesti d'installazione.

Lampeggiatore luminoso a LED
Non richiede manutenzione e garantisce una visibilità totale del segnale luminoso.

Carter di protezione dell'asta
Protezione da eventuali urti e dai rischi dovuti alla rotazione dell'asta.

Elettronica di comando
Protetta da un carter in pressofusione di alluminio è posizionata in maniera tale da rendere estremamente pratico qualsiasi tipo di intervento.

Perfetta integrazione
Le fotocellule di sicurezza si applicano direttamente sul corpo barriera senza incidere sull'estetica del prodotto.

Resistente
Disponibile anche nella versione con armadio in acciaio inox AISI 304.

Asta con attacco a sfondamento
Dopo l'impatto, l'asta sganciata ruota di 90° e l'estremità si appoggia a terra.

 

Risparmio energetico

  • sleep mode

  • compatibile con il pannello di alimentazione solare Zero-E

 

I vantaggi di un'elettronica a 24 V

  • black-out. L'elettronica riconosce automaticamente l'eventuale assenza di tensione e attiva il funzionamento di emergenza con apposite batterie

  • velocità sotto controllo. In base alle esigenze richieste, l'elettronica è in grado di regolare la velocità di manovra

  • utilizzo intensivo. Il motoriduttore in bassa tensione garantisce un funzionamento ottimale della barriera nelle condizioni di utilizzo intensivo

  • rilevazione degli ostacoli. Uno speciale circuito elettronico analizza costantemente il regolare funzionamento dell'anta, operando l'arresto, o l'inversione del moto, in caso di contatto con eventuali ostacoli